Preparare il file per la stampa

GRAFICA COME PREPARARE I FILE PER LA STAMPA by Elettra Printing LA STAMPA Se stai pensando di mandare in stampa un progetto, che sia stampa digitale, offset o UV ci sono degli accorgimenti essenziali da adottare per riuscire ad ottenere un risultato perfetto in stampa.  Ci sono ovviamente dei passaggi differenti per ogni tecnologia di stampa ma la base di un file preparato correttamente è uguale per tutte. Come è fatta la carta Vediamo ora cosa è importante sapere quando si manda un lavoro in stampa: Dimensione del progetto Rilegatura Tipo di carta  Abbondanze Colore Formato del file Risoluzione Fustelle Dimensione del Progetto Quando si manda un lavoro in stampa, è importante avere chiaro in mente il formato finale del prodotto che si desidera realizzare. Il formato che verrà richiesto è il formato finale, ossia il formato che deve avere il prodotto una volta tagliato, fustellato o piegato, oppure il formato chiuso in caso di volumi. La modifica in fase di controllo pre-stampa del file se non è nel formato corretto può comportare un costo e nel caso peggiore può non essere contemplato un ridimensionamento e avremo quindi un lavoro stampato in un formato differente da quello che volevamo. Per ovviare a questo problema è meglio iniziare a lavorare già pensando al formato finito in modo da esportare un file corretto per la produzione. Come è fatta la carta La rilegatura gioca un ruolo chiave nella preparazione di un file. A seconda del diverso tipo di rilegatura gli spazi intorno ai testi e la grafica dovranno essere pensati diversamente. (Se ad esempio voglio fare una rilegatura giapponese, non posso mettere i testi troppo vicini al margine sinistro, altrimenti verranno nascosti dalla rilegatura.)

Preparare il file per la stampa Leggi tutto »

Scegliere la carta per il tuo progetto

STAMPA COME SCEGLIERE LA CARTA PER IL TUO PROGETTO by Elettra Printing Come è fatta la carta L’albero dal quale viene prodotta la carta sono il Pioppo e l’Abete. Gli alberi vengono coltivati appositamente e sono tagliati una volta raggiunta la grandezza ideale e l’età per poter essere utilizzati nell’industria della produzione cartaria. Una volta pronti, gli alberi vengono tagliati, si toglie la corteccia e si inizia a ridurre il legno in piccolissimi pezzettini, dai quali una volta bolliti, si estraggono le fibre di cellulosa nella forma di una pasta. Questa prima di diventare un foglio, deve essere mescolata con sostanze collanti e altre sostanze per conferire le caratteristiche desiderate.A questo punto si può iniziare il processo di stesura su un nastro trasportatore simile ad un grande telaio che distribuisce l’impasto in modo omogeneo ed elimina l’acqua in eccesso. Una volta asciutta la carta, tramite dei rulli riscaldati, ha bisogno di essere calandrata, pressata e arrotolata in bobine dalle quali si possono tagliare i fogli in dimensione desiderata a seconda del bisogno. La carta come siamo abituati a vederla, nel suo colore bianco, è in realtà figlia di svariati processi chimici detti di imbianchimento.  PARAMETRI DA VALUTARE Esistono in commercio tantissimi tipi differenti di carte, che rendono difficile la scelta di una o dell’altra per i nostri progetti stampati. Come scegliere quindi la carta più adatta a noi e al nostro progetto stampato?

Scegliere la carta per il tuo progetto Leggi tutto »